Top Aeroporto di Foligno_News

 

 

  Aeroporto di Foligno... Ultime notizie

A forma di idea - Sei sulla Pagina "Aeroporto  di Foligno - Archivio News Speciale Centenario> Aeroporto_di_Foligno_News > Aeroporto di Foligno

  

News:  Mikhail Mamistov campione mondiale di acrobazia aerea a Foligno
 
di Giordano Bompadre - dalla Redazione di "www.aformadidea.com" 12/09/2011

 
Foligno, Umbria, Italia - L'evento si è concluso con la vittoria del russo che ha dominato l’intero mondiale
  

Si è concluso venerdì 9 settembre, con la vittoria del campione russo Mikhail Mamistov, il Campionato mondiale di acrobazia all’aeroporto di Foligno (Umbria). Il vincitore ha dominato la gara del secondo programma sconosciuto proposto dalla giuria della Federazione aeronautica internazionale (Fai), che per la prima volta ha indetto questa competizione di valenza mondiale in Italia, grazie alla collaborazione dell’Aero Club d’Italia e dell’Aero Club Foligno. La nuova pista di Foligno denominata 17/35 (il nome è dato dall'orientamento magnetico dell'asse della pista 350°/170° nei due sensi direzionali) in conglomerato bituminoso speciale, lunga 1.500 metri (oltre a 250+250 metri di overrun) e larga 30 è stata il teatro di una gara appassionante, che ha visto competere oltre 50 esperti piloti acrobatici in rappresentanza di 15 Paesi di tutto il mondo.

L’efficienza dell’organizzazione italiana è stata assistita anche da un meteo particolarmente favorevole che ha reso l’evento ancor più piacevole per le migliaia di spettatori, appassionati e curiosi, che hanno affollato il Franceschi nei dieci giorni di gara. Attraverso la prova di qualificazione ed i programmi libero e primo e secondo sconosciuto, il nuovo campione mondiale ha terminato la gara con il suo Sukhoi Su 26M3 (motore radiale da 400 hp) con un totale di 11.924,39 punti, pari al 78,87% del totale assegnabile dalla giuria internazionale. Dietro di lui, il campione francese Olivier Masurel con 11.805,80 punti (78,08%) su Mudry Cap 232 (un aereo anziano, ma ancora valido con motore boxer da 300 hp) ed il secondo russo Oleg Shpolyanskiy con 11.703,40 punti (77,40%) che si è esibito sullo stesso aereo del vincitore. Prima tra le donne si è classificata la russa Svetlana Kapanina (già campionessa del mondo per ben sei volte) con 11.657,87 punti (77,10%), seguita dalla francese Aude Lemordant con 11.010,88 punti (72,82%) su Cap 232.

Delusione nella forte e numerosa squadra americana: Goody Thomas su Extra 330SC da 315 hp si è piazzato soltanto settimo (punti 11.429,41; 75,59%) e Robert Holland ottavo (11.396,54; 75,37%).
Primo italiano Vittorio Primultini su Extra 300S da 300 hp, al 30º posto.

Sabato 10 settembre, ha visto il riaccendersi della competizione con la spettacolare gara dei 4 minuti del programma libero integrale, detto anche Freestyle, dove sono state eseguite figure mantenute fino all’ultimo momento segrete dai piloti. Le esibizioni, sulle note di un tema musicale di loro scelta, hanno permesso a questi artisti dell’aria, di sottolineare anche con l’uso dei fumogeni, le incredibili traiettorie che, questi piccoli ma potenti aeromobili, tracciavano nel cielo terso di questa splendida prima decade settembrina. Nel pomeriggio dello stesso giorno si sono tenute le prove del Gran Gala Internazionale dell’acrobazia, l’air show conclusivo, che ha poi chiuso definitivamente quest’avventura domenica 11 settembre tra le 15 e le 19.

Vedere smontare quelle infrastrutture che hanno fatto da scenografia a questo mondiale per tanti giorni e che hanno portato Foligno al centro dell’attenzione internazionale, lascia un po’ di amaro in bocca, tuttavia le speranze che questo non sia un caso isolato, sono tutt’altro che remote, se si verificheranno, come auspica il presedente dell’Aero club folignate Dante Taddei, le condizioni già al vaglio dei responsabili del settore, per la convocazione a Foligno dei campionati europei del prossimo anno e del mondiale avanzato.
Nonostante lo scarso interesse dimostrato delle istituzioni locali, comunque, il bilancio di questo mondiale è senz’altro positivo, grazie soprattutto all’impegno consistente dell’Aeroclub, nella persona del suo presidente Dante Taddei, del vicepresidente Mario Belloni e di tutti i componenti del sodalizio folignate che non si sono risparmiati per garantire l’ottima riuscita dell’evento primo del genere per Foligno e per l’Italia intera.
 

>>> Archivio News

 

News: WAC 2001 Informazioni Generali e curiosità.

    Sito Ufficiale: http://www.wac2011.it/wac2011ita/

Per info locali: Aeroclub Foligno Via Cagliari, 22 - FOLIGNO - Tel. 0742670201

  

Risultati del Centro Classifiche
Pubblicati su www.civa-results.com

News:  GRAN GALÀ INTERNAZIONALE DELL'ACROBAZIA - AIR SHOW INTERNAZIONALE
 

PROGRAMMA PER L'11 SETTEMBRE 2011 - 15:30 - 19:30

Alla manifestazione aerea conclusiva del 26th World Aerobatic Championships
il Direttore, Gen. Maurizio de Rinaldis (ex Comandante delle Frecce Tricolori) ha invitato:

 

Aeronautica Militare con elicottero Agusta Bell AB 412 del Soccorso Aereo

Sergio DALLAN, il veterano 20 volte Campione Italiano

Vittorio PRIMULTINI Campione italiano su Extra 300SC XtremeAir,
Philipp STEINBACH su Sbach 300 (da lui stesso progettato),
Breitling Devils, ex piloti Frecce Tricolori su 3 SIAI/Aermacchi SF 260
Blue Voltige, due motoalianti Fournier RF-4D/RF-5 danzanti nell'aria
Protezione Civile con Canadair CL-415 bombardiere d'acqua
Yakltalia, pattuglia acrobatica di 4 Yakovlev Yak 52
Sandro PAGLIARIN con il suo acrobatico storico T-6G Texan Aliante Twin Astir III per acrobazie silenziose a suon di musica
Enzo PACENTI con il suo RV 6, spiritoso aereo autocostruito
Corpo Forestale con il piccolo e potente elicottero Hughes NH 500E
Piaggio Aero con lo straordinario P.180 Avanti a tre superfici
II Campione del Mondo neo-incoronato
La Campionessa del Mondo neo incoronata
Dimostrazione dell'Equipe de Voltige francese con Extra 300SC
Pattuglia svizzera P 3 Flyers con 5 Pilatus P3 storici

Patrulla Culebra (Castor Fantoba e Juan Velarde) spagnola con 2 Sukhoi Su 26

Rob HOLLAND, la trottola volante sul suo incredibile MXS Alenia Aermacchi M-346 Master Jet avanzato

Ruote Folignati, Ali Spagnole

 

Tra gli ospiti dell'Air Sow, tutti famosissimi campioni e numeri uno del volo acrobatico: l'ungherese Peter BESENYEI inventore del Red Bull Air Race

 

 
Ponte 8 dicembre - vacanze in Umbria

 
 WAC 2011 Programma :

Alcune informazioni sul volo acrobatico::

  
Ho notato, con dispiacere, che molti considerano l’aereo ad elica una specie di giocattolo sorpassato. Sbagliatissimo.
L’aereo ad elica è decisamente più complicato da Pilotare rispetto ad un aereo jet. Un piccolo esempio ?
Allineamoci con un 339, diamo tutta potenza e l’aereo inizia a correre perfettamente dritto, salvo influenze del vento laterale.
Allineamoci con un Cap10B (182Hp e carrello biciclo), diamo tutta potenza, spingiamo lo stick per far abbassare il muso all’aereo e… se non contrastiamo l’effetto giroscopico dell’elica con il piede dx ci troviamo a tagliare l’erba nel prato adiacente la pista..
A proposito il Cap10B, trainer acrobatico di categoria Sport , è costruito dalla Mudry / ACROTECH su precisa specifica “Armèe del’air” come addestratore di primo periodo.
L’ SF260 utilizzato dall’AMI, non è un aereo catalogato come semplice.
Punto secondo: L’aereo acrobatico è ad ELICA (e questa non è un’opinione)
Il 70% delle manovre acrobatiche sfrutta forze aerodinamiche assolutamente assenti in un aereo a getto. (precessione giroscopica del disco Elica, contro-coppia dell’elica); in poche parole quelle che sono le caratteristiche FASTIDIOSE di questo tipo di propulsione.
Manovre come Lomcovak, Torque Roll, le Capriole, sono irrealizzabili con la propulsione a getto.
Il Tail Slide o scampanata, non richiede particolari caratteristiche se non strutturali, quindi può essere eseguita da qualsiasi aeroplano.
Il lomcovak del 339 PAN è stato modificato e riadattato dal grande G.B. Molinaro.
Punto tre: La velocità. Le gare acrobatiche si svolgono in un BOX di 1 km cubo, i giudici valutano le performance dei Pilotai da terra; Il fuori Box è una penalità elevata; Ergo, realizzare un programma Acro a 450 km/h diventerebbe un bel problema.
Il fattore G. Chi pensa che i G subiti da un piccolo ( si fa per dire) aereo ad elica siano inferiori a quelli incassati sui Jet sbaglia.
Il Cap 10 B ha come limiti di utilizzo +6 – 4 (i limiti strutturali sono (+8 -6)
Questo vuol dire che se un Pilota raggiunge i 6.2 G, l’aereo non si rompe ma deve essere fermato ed ispezionato.
Il Cap 21 ( 210 Hp da periodo Avanzato) ha come limiti di utilizzo +9 -6
Zlin 50 (240 hp da Avanzata) +8 -6
Il Cap 232 , e l’ Extra 300 ( 300 Hp da illimitata ) +15 -15
Il SU- 29 ( 480 Hp da illimitata) +22 -22
Quindi si prendono delle belle sberle anche con un aereo ad Elica.
La differenza sta nel fatto che la maggior intensità è compensata da una minor durata.
Infine, la posizione di Pilotaaggio che implica il sedere più basso delle ginocchia, e l’allenamento aiutano a sopportare fattori G elevati .
L’irrigidire tutti i muscoli, Trattenere il respiro, e non ultimo Urlare, aiutano a limitare il deflusso del sangue.
Concludendo: A livello di manifestazione Aerea, il Jet è più attraente, anche perché decisamente più rumoroso; a livello di Pilotaggio, niente è più divertente di un bell’aereo ad elica. (magari con 300Hp ed un’elica quadripala)
Poi se uno preferisce viaggiare a mach 2, abbozzare un 360 orizzontale passando dai Balcani all’oceano Atlantico oppure fare un looping e finire nella stratosfera , allora stiamo parlando di due modi di intendere il volo profondamente diversi.    (Mik_Re)

30 Agosto, Martedì

Seminario dei Giudici CIVA
Arrivi e Allenamenti
Meeting dell Giuria (nel pomeriggio)

31 Agosto, Mercoledì

15:00 Briefing dei  Giudici
16:30 Briefing dei Pilotai
20:00 Cerimonia di Apertura

1 – 9 Settembre, Giovedì – Venerdì

Giornate dedicate al volo dei programmi Q, 1, 2 and 3
08:00 Briefing giornaliero
09:30 Inizio Voli

10 Settembre, Sabato

08:30 Briefing
10:00 – 13:30 Programma 4
15:00 – 18:30 Prove Airshow
20:00 Cena e Cerimonia di Chiusura

11 Settembre, Domenica

Airshow e Partenza dei Concorrenti

Le date e gli orari sopra indicati possono cambiare senza preavviso essendo dipendenti da condizioni meteo, motivazioni tecniche e/o organizzative.
Tutti gli orari sono indicati in ora locale -
 (notizie tratte dal sito ufficiale)

Tanto per convincervi di quanto riportato qui a destra godetevi questi video... Mi sembrano davvero significativi!!!

  Video 1

  Video 2

   Video 3


>>>
Archivio News


Cos'è il Box?
Nel nostro aeroporto sarà collocato a sud, verso la testata 35, più o meno a partire dalla zona del "parapalle" E' sostanzialmente un cubo ideale di 1Km di lato all'interno del quale i piloti concorrenti dovranno effettuare le figure acrobatiche con i loro aerei. La base del cubo è posta alla quota MINIMA che varia per ogni Categoria: - Cat. Sportsmen: 400m - Cat. Intermedia: 300m - Cat. Avanzata: 200m - Cat. Illimitata: 100m. (in occasione di questo campionato la quota minima è stata fissata in mt. 150; quota quindi, su cui poggerà idealmente il cubo di 1 Km di lato). Chi scende sotto la quota minima è penalizzato o, nei casi gravi, SQUALIFICATO Chi sale sopra la quota massima (quota minima + 1000m) è penalizzato. Normalmente il box è segnalato da teli o scritte a terra. II box può essere sostituito, in Italia, da una display line e dalla croce di centro box.

 

I Vincitori della Coppa Aresti dal 1960

 

News:  WAC 2011 Pilotai iscritti e Aeroporti e Aviosuperfici per Allenamento
 

tratto da: "www.wac2011.it" del 08/06/2011

 
WAC 2011- FOLIGNO - Al momento gli equipaggi che si sono iscritti a partecipare alla gara sono quelli riportati qui in basso ed il numero di Pilotai complessivo è già di 49 unità. Alcune nazioni si presentano
con grandi squadre, come la Russia e la Francia che presentano 9 Pilotai ciascuna, altre, come l'Italia presentano un solo concorrente, almeno per il momento. Staremo a vedere. La cosa più importante è la spettacolarità della manifestazione e la professionalità degli equipaggi che a quanto e dato sapere ad oggi, sono davvero il meglio che ci si possa aspettare da questa categoria di acrobati dell'aria.

Va da sé che questo campionato richiede grande impegno da parte degli organizzatori, ma la cosa più importante per una perfetta riuscita della manifestazione è sicuramente la preparazione tecnica dei Pilotai che a fronte di un spettacolo sicuramente di elevata qualità, garantisca anche uno svolgimento in totale sicurezza di tutta la manifestazione. Dodici giorni, insomma, all'insegna dello spettacolo e della grande acrobazia aerea mondiale con i migliori Pilotai del momento. Ed allora... prepariamoci, con delle buone lenti polarizzate, a rimanere per diversi giorni col naso in aria a godersi lo spettacolo.
 

Flag Paese Piloti

Aeroporti e Avio superfici per Allenamento

Per i Pilotai che hanno la necessità di allenarsi questo è l’elenco di aeroporti e/o avio superfici disponibili

 


  • Avioresort “Palazzolo”

Sansepolcro (Arezzo)

www.avioresort.it
 


  • Aeroagriturismo Podere S. Apollonia

Castiglion Fiorentino (Arezzo)

www.glidingintuscany.it
 


  • Aeroclub Foligno  (only from 16 to 30 of August)

www.aeroclubfoligno.it
Dove dormire vicino Foligno


  • Aviosuperfice “Alvaro Leonardi”

Loc. Maratta “Le Sore”  ( Terni)

www.aeroclubterni.it

www.atcterni.it

 

Australia 2

FAI Team 3
Francia 9
Germania 5
Giappone 1
Inghilterra            3
Israele 1
Italia 2
Repubblica Ceca 5
Repubblica del Sudafrica 4
Russia 9
Slovenia 1
Spagna 2
Svezia 1
Svizzera 5
Ungheria 1
USA 1

 

Questo è l’elenco dei Piloti attualmente iscritti ed i loro rispettivi aerei.
Aggiornamento al 30/07/2011 (notizie tratte dal sito ufficiale)

Clicca sulle foto dei Pilotai per vedere maggiori info - Clicca sulle miniature degli aerei per vederli più grandi ed altre info tecniche
 

Nazione Nr. Nome Foto Sesso Marche Aereo

Foto

Qualifica  
1 Richard WILTSHIRE M D-EEVV Extra 300S Pilota
2 Paul  ANDRONICOU M D-EEVV Extra 300S Pilota
 
1 Cástor FANTOBA M EC-HYU Sukhoi Su 26 Pilota
2 Juan VELARDE M EC-HPD Sukhoi Su 26 Pilota
3 Anselmo GAMEZ M EC-HPD Sukhoi Su 26 Pilota
 
1 Jan ROZLIVKA M OK-HXB Sukhoi 31M Pilota
2 Marek HYKA M OK-ELC Extra 330LC Pilota
3 Petr KOPFSTEIN M OK-KOP Extra 330SC Pilota
4 Martin SONKA M HA-RES Extra 330SR Pilota
5 Jan ADAMEC M       Pilota
1 Aude LEMORDANT F F-HERA Cap 332 Pilota
2 Olivier MASUREL Olivier MASUREL M F-HERA Cap 332 Pilota
3 Mikael BRAGEOT M D-EMKF Sbach 300 Pilota
4 Kathel BOULANGER F D-EMKF Sbach 300 Pilota
5 Alexandre LEBOULANGER M F-GRPA Sbach 300 Pilota
6 Francois RALLET M F-TGCI Extra 330SC Pilota
7 Nicolas IVANOFF M N 4767 Edge 540 Pilota
8 Francois LEVOT M F-TGCJ Extra 330SC Pilota
9 Pierre VARLOTEAUX M F-TGCI EXtra 330SC Pilota
1 Heike SAUELS F D-EXHH EXtra 330SC Pilota
2 Heinrich SAUELS M D-EXHH EXtra 330SC Pilota
3 Ulrich PADE M D-EPXA Sbach 300 Pilota
4 Martin ALBRECHT M D-EXMT EXtra 330SC Pilota
5 Philipp STEINBACH M D-ESXA Sbach 300 Pilota
 
1 Gerald COOPER M TBA Sbach Pilota
2 Nick ONN M TBA Sukhoi 26 Pilota
3 Tom CASSELLS M G-IITC Cap 232 Pilota
4 Eric VAZEILLE M TBA Sbach Pilota
1 Michael GOLAN M N 862DM Cap 232 Pilota
1 Vittorio PRIMULTINI M D-EVVV EXtra 300S Pilota
2 Gianfranco  CILLARIO M F-GGYZ  CAP231 Pilota
 
1 Yoshihide MUROYA M D-ERXA Sbach 342 Pilota
1 Mikhail  MAMISTOV M   Sukhoi Su26M3 Pilota
2 Oleg   SHPOLYANSKIY M   Sukhoi Su26M3 Pilota
3 Alexander KROTOV M   Sukhoi Su26M3 Pilota
4 Anatoly BELOV M   Sukhoi Su26M3 Pilota
5 Viktor CHMAL M   Sukhoi Su26M3 Pilota
6 Andrey BESPALOV M   Sukhoi Su26M3 Pilota
7 Alexander GRETSEV M   Sukhoi Su26M3 Pilota
8 Elena KLIMOVICH F   Sukhoi Su26M3 Pilota
9 Svetlana KAPANINA F   Sukhoi Su26M3 Pilota
10 Anton BERKUTOV M   Sukhoi Su26M3 Warm-Up Pilot
 
1 Mark SAMPSON M TBA MXS Pilota
2 Mark HENSMAN M TBA MXS Pilota
3 Nigel HOPKINS M TBA MXS Pilota
1 Ramon ALONSO PARDO M EC-HGL Sukhoi 31 Pilota
2 Jorge MACIAS ALONSO M N 540SE Staudacher 300 Pilota
1 Susanna VOGELSANG F HB-YMV Votec 351 Pilota
2 Hanspeter ROHNER M HB-MTR EXtra 330SC Pilota
3 Jerome CUSIN M HB-MTM EXtra 330SC Pilota
4 Pierre MARMY M HN-MSO Sukhoi 26 Pilota

1

Michael

RACY

M

 

Sukhoi 26MB

Pilota

2

Thomas

GOODY

M

N 73KG

EXtra 330SC

Pilota

3

Michael

VAKNIN

M

 

EXtra 300S

Pilota

4

Tim

JUST

M

N 434TJ

EXtra 300S

Pilota

5

Jeff

BOERBOON

M

N 73KG

EXtra 330SC

Pilota

6

Robert

HOLLAND

M

N 540JH

MXS

Pilota


Le foto degli aeromobili riportate nella scheda, laddove possibile sono riferite proprio all'aereo in gara, le altre sono foto di repertorio.

PAGINA IN CONTINUO AGGIORNAMENTO

>>> Archivio News
 

RASSEGNA STAMPA Centenario aeroporto e  WAC2011


Stop con le prove, ora si fa sul serio. Iniziano ufficialmente stamattina i Campionati mondiali di volo acrobatico

di Daniele Ciri tratto dal "Corriere dell'Umbria" del 01/09/2011

Si sfidano 54 piloti di 18 nazioni La Filipponi alla Giunta: occasione persa.
 

Un Extra 300 esposto a Porta RomanaFOLIGNO - Dopo la cerimonia di apertura andata in scena ieri sera a largo Carducci, prende il via ufficialmente oggi il campionato mondiale di volo acrobatico. Nei primi due giorni di competizione, i 54 piloti delle 18 nazioni in gara si cimenteranno con il "Programma Q", vale a dire quello dedicato alle qualifiche. Nei giorni successivi sarà invece il turno del "Programma 1 - Libero", "Programma 2 - Sconosciuto" e "Programma 3 - Sconosciuto obbligatorio". Infine chiusura dedicata al "Programma 4 - Free-style". A partire quindi dalle 9,30 di questa mattina fino alle 19,30, con una sola pausa prevista intorno alle 13, una prima metà dei piloti in lizza si sfiderà a colpi di tonneau, looping e voli rovesciati. Domani sarà il turno dell'altra metà. Ogni pilota dovrà eseguire il proprio piano di volo senza scendere mai al di sotto della quota minima di 150 metri e all'interno di uno spazio aereo compreso in un chilometro quadrato, i cui confini sono segnati a terra da opportune strisce di colore bianco. "Si tratta di apparecchi che volano a velocità molto alte, basta perciò la minima distrazione o il più piccolo errore di manovra per andare oltre il limite consentito dal campo di gara e vedere compromessa la propria prova", ha spiegato nei giorni scorsi Dante Taddei presidente dell'Aero Club di Foligno. Dettagli che rendono bene l'idea di quanto sia elevato il livello di preparazione dei piloti giunti a Foligno da tutto il mondo, per la 26esima edizione del World aerobatic championships. Se la parte agonistica dell'evento comincia quindi ad entrare nel vivo, per il divertimento serale occorre attendere qualche giorno in più. Sul palco e tra gli stand allestiti presso l'area accoglienza dell'aeroporto la vita comincerà ad animarsi dal 3 settembre, data di inizio degli appuntamenti collaterali. Intanto, a margine di questo evento, c'è da registrare una nota della capogruppo consiliare di Impegno Civile, Stefania Filipponi. "Riempie di orgoglio sentire il rombo degli aerei e pensare che decollano, finalmente, dal 'Franceschi'. E 26esimo campionato' mondiale di acrobazia aerea è una occasione unica ed irripetibile per Foligno, una manifestazione equiparabile alle Olimpiadi, per commemorare il centenario del primo raid aereo Foligno-Perugia. Eppure sembra che l'amministrazione comunale non abbia compreso appieno l'importanza dell'evento, lasciando che l'organizzazione ricada esclusivamente sull'Aeroclub che, con grande impegno e capacità, sta allestendo la infrastruttura aeroportuale per accogliere, nel migliore dei modi, i 59 piloti provenienti da 17 diversi Paesi. Sarebbe stato opportuna - prosegue la Filipponi -una adeguata comunicazione e promozione dell'evento, in grado di focalizzare l'attenzione dei media, dei tour operator e dei target di pubblico interessati, facendo così conoscere, a livello almeno nazionale, il territorio folignate, le sue eccellenze e i suoi prodotti. Invece non sono stati istallati neppure dei modesti cartelloni pubblicitari e non è stato fatto alcun restyling alla struttura, omettendo persino di restaurare la 'palazzina' per la quale, l'assessore Stella dice esserci fondi Enac già stanziati. E' mancata una qualsiasi programmazione a supporto della strategia dell'accoglienza, per valorizzare le diverse tipologie di turismo; la manifestazione finirà il 10 settembre, forse c'è spazio, ancora, per attuare un piano di promozione turistica, altrimenti il campionato mondiale di acrobazia aerea si trasformerà nell'ennesima occasione persa di una amministrazione priva di qualsiasi progettualità politica".

>>> Archivio News

 


Dal 22 Agosto: Iniziate le prove "sul campo" qui all'aeroporto Franceschi" Davvero uno spettacolo...

di Giordano Bompadre - dalla Redazione di "www.aformadidea.com" 22/08/2011

 
La campionessa francese Aude Lemordant al rifornimento

FOLIGNO - Il 22 agosto sono iniziate le "prove sul campo" per alcuni dei 59 piloti, provenienti da tutto il mondo, iscritti al 26° campionato mondiale di acrobazia aerea WAC2011.
L'infrastruttura aeroportuale che, grazie all'impegno dell'Aeroclub folignate sta davvero cambiando aspetto giorno dopo giorno, si è improvvisamente animata di velivoli dai colori sgargianti  (e dai motori piuttosto rumorosi) che continuamente decollano ed atterrano per provare quegli esercizi acrobatici che verranno poi ufficialmente eseguiti dal 1 al 10 settembre durante la competizione sportiva.
A dire il vero il rumore dei velivoli, che per le orecchie di noi appassionati suona tutt'altro che sgradevole, non ha suscitato che poche lamentele da parte di qualche cittadino un po' meno tollerante ed anzi, ci auguriamo che i folignati si rendano conto che qualche volta si può anche accettare qualche piccolo disagio per il bene della nostra città. Il Presidente dell'aeroclub Dante Taddei ed il suo vice Mario Belloni  e tutto lo staff del sodalizio folignate sono sempre presenti per seguire  l'organizzazione dell'evento e disponibilissimi a dare assistenza ed informazioni. 
La spettacolarità delle acrobazie di questi professionisti dell'aria, attirano ogni giorno centinaia di appassionati e curiosi che si alternano negli spazi aperti al pubblico per osservare, col naso all'aria, queste evoluzioni spericolate. I velivoli, al termine di ogni volo tornano alla pompa di carburante dell'aeroporto dove fanno il pieno a loro spese, dato che l'organizzazione si farà carico solamente delle spese sostenute per la gara vera e propria. Ogni volo costa dai 70 ai 100 euro dato che il carburante speciale usato dagli aeromobili costa intorno ai 2 euro e 60 centesimi per litro ed ogni pieno si aggira intorno ai 40/50 litri circa.
Inizialmente, dal 22 agosto, appunto, si sono prenotati per provare a Foligno (LIAF) solo gli equipaggi francesi e russi (18 piloti), ma dal 27 agosto, saranno presenti tutti i piloti in gara. La categoria a cui appartengono questi professionisti è la massima al mondo e cioè la "categoria illimitata". Questo consentirebbe di posizionare il cubo di 1 Km di lato, entro cui si svolgono le acrobazie, a 100 metri da terra, ma per questa manifestazione, per motivi di sicurezza, tale quota è stata elevata di altri 50 metri, per cui le penalità per l'uscita dal cubo verso il basso inizieranno dai 150 metri da terra e, mentre le altre "Fuori Box" poteranno alla sola perdita di punteggio, per il Fuori Box verso il basso è prevista anche la squalifica.
Insomma ora nelle prove, ma soprattutto nei giorni di gara si prevedono grande divertimento e spettacolo anche per coloro che non siano particolarmente appassionati a questa specialità aerea.

 

COME FUNZIONA LA GARA (a cura di Cristiano Giustozzi)

1-2 Settembre - Programma Q Qualifica. Tutti i piloti debbono fare un programma acrobatico uguale per tutti.

3-4 Settembre - Gara 1: Programma libero. Ogni pilota esegue un programma acrobatico scelto da lui stesso.

5-6 Settembre - Gara 2: Programma Sconosciuto. Ad ogni pilota verrà consegnata una busta con un programma acrobatico segreto, uguale per tutti, ma noto solo a partire dal mattino del 5 Settembre.

8-9 Settembre - Gara 3: Programma Sconosciuto.
Ad ogni pilota verrà consegnata una busta con un programma acrobatico segreto, uguale per tutti, ma noto solo a partire dal mattino dell'8 Settembre.

PROGRAMMA ACROBATICO Q di Qualifica

ALLENAMENTI

22 Agosto - 30 Agosto.
8.30-14 / 16 - 19-30
Dato l'alto numero di concorrenti le varie nazioni partecipanti sono state decentrate su altri aeroporti/aviosuperfici vicine per permettere a tutti di allenarsi. Tali piste sono a: Sansepolcro, Castiglion Fiorentino, Foligno e Terni.

GARA

31 Agosto - 10 Settembre
In questo periodo si sfideranno tutti i piloti nelle manovre acrobatiche previste seguiti dall'occhio esperto di giudici internazionali che, al termine delle valutazioni e dei punteggi, decideranno chi è il Campione del Mondo nell'ultima giornata del 10 Settembre.

Il pilota Anselmo Gamez al rifornimento
Anselmo Gamez durante le prove

AIRSHOW  - 11 Settembre

Questa è la parte migliore.
Proclamato il Campione del Mondo di Acrobazia ci si può rilassare con dei voli liberi in cui ogni pilota compie le manovre più spettacolari e spericolate. Roba da accapponare la pelle! Ospiti di eccezione il Campione Italiano di Acrobazia alianti Stefano Zuccarini di Foligno e... udite udite, nientemeno che l'ungherese Peter Besenyei, colui che ha inventato il Red Bull Air Race.
Qua trovate un filmato su questo straordinario pilota

 

Nelle foto dall'alto:

La campionessa francese Aude Lemordant al rifornimento

Il pilota Anselmo Gamez al rifornimento

Anselmo Gamez (squadra del FAI) durante le prove

 

>>> Archivio News

 
News:
Dal 31 agosto all'11 settembre i più grandi piloti internazionali della categoria “illimitata” solcheranno i cieli della città.
 
di
Maria Angela Bacchettoni da "http://tuttoggi.info/" del 17/08/2011

  Interpellanza di Mantucci sulla manifestazione

 
All'
aeroporto “G. Franceschi” di Foligno  fervono i preparativi per la 26esima edizione del FAI Campionato del Mondo di Acrobazia Aerea Categoria Illimitata, grazie all'impegno dell’Aero Club d’Italia, dell’Aero Club di Foligno, della FAI e iFly. Parteciperanno al WAC (World Aerobatic Championship) 59 piloti, i migliori al mondo per la categoria “illimitata”, appartenenti a 17 diverse nazionalità. Per la prima volta questa competizione si svolgerà nei cieli italiani, richiamando a Foligno un gran numero di spettatori, curiosi e addetti ai lavori: sono previste almeno 150mila presenze durante i 12 giorni del Campionato. Un evento di straordinaria importanza per il nostro paese, che arriva proprio a coronamento dei 100 anni di attività dell'aeroporto di Foligno.
Il volo acrobatico è uno sport forse ancora poco conosciuto in Italia, ma che regala indubbiamente uno spettacolo di grande impatto ed emozione. I piloti si sfideranno all'interno di 1 km cubo d'aria, alla guida di aerei da corsa monomotori ad elica, con precisione, abilità e velocità.
Dal 22 agosto inizierà l'allenamento delle squadre che proseguirà fino al 31 agosto, data della cerimonia d'inaugurazione del WAC 2011 (prevista alle  ore 20.00 a Largo Carducci). Il programma, oltre alle performance dei piloti, include spettacoli musicali ed altre iniziative per vivere l'aeroporto anche di sera. Attraverso un ledwall sarà possibile seguire le riprese in diretta delle evoluzioni oppure vedere filmati di repertorio. Per far immergere tutti gli ospiti nel clima della città è stata avvita una collaborazione con l'Ente Giostra. La Quintana si svolgerà infatti in concomitanza con il Campionato.
Sullo sfondo della competizione ci sono anche 2 concorsi: il primo è stato indetto dalla rivista “Volare!”, che ha assegnato a 2 lettori estratti un soggiorno a Foligno di 3 giorni, in coincidenza con le finali del Campionato. Il secondo, proposto dalla “Hamilton”, consentirà ad un fortunato vincitore di compiere un volo acrobatico seduto al fianco del pilota Nicolas Ivanoff, durante la giornata conclusiva della manifestazione. Un regalo unico per chi ama l'adrenalina.
L'organizzazione vanta anche l'importante presenza di Irene Pasini, campionessa Italiana di volo acrobatico, che risponde alle accuse, mosse anche tramite internet, di scarsa pubblicizzazione dell'evento sul territorio: “Nella prima fase dell'organizzazione ci siamo dedicati agli aspetti tecnici – chiarisce la campionessa -  come ad esempio definire e tracciare i limiti dello spazio di gara. Ora siamo pronti a pubblicizzare al meglio l'evento”.
“L'acrobazia è la più spettacolare forma di volo, dal punto di vista mediatico - spiega Dante Taddei, presidente dell'Aero club di Foligno – quindi sono molto contento di organizzare questo evento che rappresenta qualcosa di molto positivo ed importante per l'aeroporto di Foligno. Il mio intento – continua Taddei -  è anche quello di avvicinare i giovani a questo mondo, smuovendo qualcosa nel nostro paese. In questi giorni raccoglieremo nella nostra città i migliori piloti al mondo in assoluto, un evento che non si è mai verificato in Italia”.
Sarà possibile seguire gli aggiornamenti in tempo reale sul Campionato del Mondo di Acrobazia Aerea tramite il sito ufficiale www.wac2011.it

Nel frattempo arriva una nota stampa del consigliere comunale Mantucci (Rinnovamento) con la quale si illustra il testo dell'interpellanza sulla manifestazione, nella quale si chiede: "quale contributo sta dando l’Amministrazione Comunale per favorire la piena riuscita degli World Aerobatic Championships; quali iniziative siano state programmate al fine di far conoscere il territorio folignate e i suoi prodotti alle decine di migliaia di persone che parteciperanno e assisteranno alla manifestazione nonché ai loro accompagnatori; se, in particolare, siano state organizzate visite guidate al centro storico, alle cantine e agli oleifici; se sia previsto, presso l’aeroporto, nei giorni della manifestazione, l’allestimento di stand per l’esposizione e la vendita dei prodotti del territorio; se sia previsto, presso l’aeroporto, un servizio di informazione e promozione turistica; quali contatti siano stati intrapresi dall’Amministrazione Comunale al fine di verificare la possibilità di una futura riassegnazione dell’evento alla nostra città."

>>> Archivio News

 
News: Dimenticati i mondiali di volo acrobatico
 

di Giovanni Camirri da "Il Messaggero" del 14/08/2011

 

Foligno sarà sede italiana dell'evento, ma nessuno ne parla o lo pubblicizza. L'Aeroclub sta facendo grandi sforzi per adattare l’aeroporto.

 
FOLIGNO -  Paradossi con le ali.
Mancano infatti appena 16 giorni all'avvio dei campionati mondiali di volo acrobatico che saranno ospitati dall'Italia proprio a Foligno.

Eppure, e qui scatta il paradosso, al di la del grande impegno che sta mettendo in campo l'Aeroclub per la riuscita di una manifestazione equiparabile alle Olimpiadi, nessuno ne parla.

Il livello del World Aerobatic Championships, così si chiama il campionato mondiale di volo acrobatico, è riassunto da un potenziale di persone richiamate dalla manifestazione che si attesta, senza paura di sbilanciarsi, sulle 150mila presenze, che sono attese a Foligno, sede mondiale della manifestazione ospitata nelle precedenti edizioni, solo per fare alcuni esempi, a Silverstone, Burgos, Oklahoma City, Kiev, Mosca e Bratislava tanto per citare qualche realtà sparsa qua e là per il mondo.

Dieci giorni di eventi che culmineranno con l'Air Show dell'11 settembre. Eppure in città, come nel resto dell'Umbria, nessuno ne parla.

Al momento gli equipaggi che si sono iscritti a partecipare alla gara provengono dalle più diverse nazioni ed il numero complessivo dei piloti ha raggiunto già le 49 unità.

Alcune nazioni si presentano con grandi squadre, come la Russia e la Francia che presentano 9 piloti ciascuna, altre, come l'Italia presentano un solo concorrente, almeno per il momento.

La cosa più importante e la spettacolarità della manifestazione e la professionalità degli equipaggi che a quanto e dato sapere ad oggi, sono davvero il meglio che ci si possa aspettare da questa categoria di acrobati dell'aria.

E nonostante questo in città, ed anche nel comprensorio non c'è uno straccio di cartellone pubblicitario che parli del campionato mondiale di volo acrobatico a Foligno. Che siano tutti occupati? Possibile. Dato il livello dell'evento, però, un atto di buona volontà, anche a sostegno dell'impegno dell'Aeroclub, non guasterebbe.


Nella foto: Lavori di adeguamento dell'aeroporto. Costruzione nuovo hangar per il ricovero degli aeromobili. 

>>> Archivio News

News:  Aero club al lavoro per il Word aerobatic championships: adesioni dai cinque continenti.
 

di Giovanni Bosi - tratto dal: "Corriere dell'Umbria" del 07/06/2011

Mondiali, un'occasione per l'aeroporto Budget da 400mia euro e un investimento turista da capitalizzare.

Ci sarà anche la famosa pilota russa Svetlana Kapanina
FOLIGNO - Un'occasione da capitalizzare, non c'è ombra di dubbio. Il 26° Campionato mondiale di acrobazia aerea che si terrà a Foligno dal primo al 10 settembre prossimi, non solo costituirà l'affermazione dell'aeroporto di via Cagliari in tema di volo "leggero" (a vela o a motore che sia) ma si rivelerà uno straordinario strumento di promozione turistica. Anzi, si sta già rivelando tale, visto che grazie al lavoro del comitato iFly guidato dal presidente dell'Aero Club Dante Taddei, in tutti i Paesi partecipanti al Mondiale è iniziata l'attività promozionale che spinge a partecipare al campionato stimolando al contempo la scoperta della Valle umbra e di Foligno in particolare. In buona sostanza, nelle intenzioni del comitato organizzatore che agisce su delega dalla Fédération Aeronautique Internationale con un budget complessivo di 400mila euro (oltre all'indotto che sarà in grado di attivare), c'è quella di "patrimonializzare" l'investimento, in modo che il 26° Wac non sia fine a se stesso. "C'è stata una grande risposta da parte delle squadre - ci dice il presidente Dante Taddei - abbiamo iscritti da tutti e cinque i continenti: dagli Stati Uniti all'Australia, dal Sudafrica al Giappone e alla fine saranno una settantina i piloti partecipanti, che poi sono quelli che ciascuna Federazione nazionale ha selezionato per l'occasione". Sarà un grande spettacolo, con ciascuna squadra impegnata a dare il meglio di sé in ben quattro programmi, due dei quali comunicati ai piloti solo 24 ore prima della loro prova e l'ultimo altamente qualificante di quattro minuti con musica e fumogeni. "Solo i più bravi arriveranno ad esibirsi in questa prova libera e saranno coloro che potranno aspirare al titolo di campione mondiale" aggiunge Taddei. Basti considerare che sullo spazio aereo dell'impianto aeroportuale sarà idealmente tracciato un cubo di mille metri di lato entro il quale ciascun pilota dovrà esibirsi. Impegnativa anche la parte collaterale e dei servizi: a disposizione delle squadre ci sarà un servizio di fisioterapia per la preparazione muscolare, mentre per il pubblico non mancheranno eventi spettacolari e la possibilità di compiere veri e propri voli acrobatici. Almeno per chi ha fegato... La sera del 31 agosto in piazza della Repubblica, auspice la Giostra della Quintana (che si metterà in vetrina quale eccellenza della città) si terrà la cerimonia di apertura del Mondiale con la sfilata di tutte le squadre precedute dalle bandiere di ciascuna Nazione. Tra i tanti nomi, quello della splendida pilota russa Svetlana Kapanina, una vera celebrità. Direttore della manifestazione aerea sarà il generale Maurizio De Rinaldis, già comandante della Pattuglia Acrobatica Nazionale. "In tutto questo dobbiamo ovviamente ringraziare - aggiunge Taddei - l'Oma Tonti e il Comune di Foligno che ci stanno particolarmente sostenendo".

 

Ci sarà anche la famosa pilota russa Svetlana Kapanina (nella foto)

>>> Archivio News

News:  Aeroporto di Foligno, festa per i 100 anni dello scalo
 

tratto da: "folignonews.it" del 27/05/2011


FOLIGNO
 -
“Festeggiare i 100 anni dell’aeroporto di Foligno significa riflettere sulla storia, sull’identità e sulle prospettive della nostra città”. Lo ha detto il sindaco di Foligno Nando Mismetti intervenendo alla manifestazione promossa da Comune, Aeroclub Foligno e comitato locale per i 150 anni dell’Unità d’Italia per il centenario dello scalo folignate. Dopo la deposizione di una corona d’alloro al monumento ai caduti – l’inno d’Italia è stato eseguito dalla “Gentile Orchestra” della scuola media Gentile di Foligno composta in questa occasione da 38 allievi – Mismetti ha sottolineato che “l’aeroporto ha sempre avuto un ruolo strategico nello scandire le tappe fondamentali dello sviluppo della città”. Nel ripercorrere i passaggi salienti della storia dell’aeroporto folignate il sindaco ha ricordato, tra l’altro, che “l’inaugurazione della moderna pista in asfalto, avvenuta nel 2006, ha rappresentato una tappa fondamentale per accrescere lo sviluppo aeronautico della città.
Oggi l’aeroporto di Foligno può avere un ruolo sempre più significativo per la crescita economica, sociale e culturale del territorio, con numerose prospettive aperte. Rappresenta un valido supporto per le importanti e innovative imprese aeronautiche del territorio, grazie alle quali Foligno è parte fondamentale del distretto aerospaziale dell’Umbria e occupa un posto strategico nel panorama mondiale delle produzioni aeronautiche. Aziende come la OMA TONTI, la UMBRA CUSCINETTI e la NCM rappresentano un settore trainante per l’economia dell’intera regione e, soprattutto in questo momento di crisi economica, danno risposte fondamentali sia sul fronte produttivo che occupazionale. Lo sviluppo dell’area aeroportuale è indiscutibilmente legato alle attività e al sostegno di queste realtà imprenditoriali, in continua espansione. L’aeroporto di Foligno si pone, inoltre, come infrastruttura strategica per il Centro Regionale di Protezione Civile, attivo da tempo nella nostra città”. A questo proposito il sindaco ha affermato che “dal 1° luglio prossimo, il nostro aeroporto ospiterà, inoltre, la base del servizio regionale antincendio, attivato dal Corpo Forestale dello Stato e operativo, anche quest’anno, per tutta l’estate”. Mismetti ha posto anche l’accento sul fatto che “l’Enac ha stanziato fondi per la riqualificazione della palazzina servizi, per l’ampliamento dei piazzali di sosta dei velivoli e per la realizzazione di una piazzola elicotteri attrezzata, per consentire anche l’atterraggio di mezzi di aviazione generale. Si tratta di opere che sono nella fase progettuale e che presto verranno eseguite. Ma è necessario dare un assetto più definito al servizio antincendio e portare avanti il completamento con servizi adeguati. Il nostro impegno è nella volontà di integrare Foligno con l’aeroporto regionale di Sant’Egidio, svolgendo attività utili all’intera comunità regionale e nazionale, senza sovrapporsi, ma distinguendo ruoli e funzioni”. Mismetti ha fatto riferimento, inoltre, al fatto che dal 16 agosto al prossimo 11 settembre, il 26° Campionato mondiale di volo acrobatico si terrà per la prima volta in Italia e proprio Alcuni dei velivoli presemti alla manifestazione per il centenario dell'aeroporto di Folignoall’aeroporto di Foligno. Nel corso della manifestazione, presenti, tra gli altri, il generale Basilio Di Martino, della seconda divisione del Comando Logistico dell’aeronautica e la dottoressa Silvia Ceccarelli, direttore dell’aeroporto Ancona-Pescara, è stato presentato il libro di Lanfranco Cesari “Un aeroporto, una storia”, con documenti, foto e testimonianze. “E’ un libro che racconta e intende soprattutto ricordare il “vecchio aeroporto” non solo come struttura sostanzialmente militare – ha detto Cesari – ma come istituzione strettamente legata alla vita, alle istituzioni della città e alla realtà sociale e culturale del territorio, tanto che ho inteso quasi considerarlo una frazione di Foligno”.

Alzabandiera e deposizione della corona presso il monumento dei caduti dell'aria;

  

curiosi intorno all'Augusta AB212 dell'Esercito Italiano;

 
un momento della cerimonia all'interno dell'hangar dell'Aero Club. In prima fila il sindaco di Foligno Nando Mismetti e le altre autorità intervenute;

 

il presidente del Cda dell'Oma Tonti Umberto Nazzareno Tonti presenta il nuovo libro del giornalista scrittore Lanfranco Cesari (al suo fianco) "Un aeroporto una storia"

Nelle foto

Qui sopra: (click to enlarge) Alcuni dei velivoli presenti alla manifestazione per il centenario dell'aeroporto di Foligno: da sinistra Elicottero Augusta AB212 dell'Esercito Italiano, un Canadair CL415 della Protezione Civile ed un Elicottero NH500 della Guardia Forestale.

A sinistra dall'alto: Alzabandiera e deposizione della corona presso il monumento dei caduti dell'aria; curiosi intorno all'Augusta AB212 dell'Esercito Italiano; un momento della cerimonia all'interno dell'hangar dell'Aero Club. In prima fila il sindaco di Foligno Nando Mismetti e le altre autorità intervenute;  il presidente del Cda dell'Oma Tonti Umberto Nazzareno Tonti presenta il nuovo libro del giornalista scrittore Lanfranco Cesari (al suo fianco) "Un aeroporto una storia"


>>>
Archivio News

News:  100 ANNI DELL'AEROPORTO FRANCESCHI DI FOLIGNO
 

tratto da: "tuttoggi.info" del 01/04/2011 di Elisa Panetto

IN PROGRAMMA IL 26° CAMPIONATO MONDIALE DI ACROBAZIA AERONAUTICA
  
Per la prima volta dal 1960 in Italia, saranno presenti 70 Pilotai provenienti da diverse nazioni europee. Mismetti " Foligno centro del mondo, il Campionato si colloca bene"
 
FOLIGNO  - E sono 100. Nell’anno del 150° anniversario dell’Unità d’Italia, l’aeroporto civile della città di Foligno festeggia infatti il suo centenario e lo fa, tra le tante iniziative, con una punta di diamante: il campionato mondiale di acrobazia aeronautica in programma dal 31 agosto all’11 settembre proprio nello scalo della città della Quintana. Non è un caso che venga citata la massima manifestazione folignate visto che per l’occasione la Giostra sarà direttamente coinvolta, come ha affermato l’assessore alle opere pubbliche Salvatore Stella, con “un momento molto molto forte”.
Al campionato, svolto lo scorso anno nel circuito di Silverstone nella contea di Northamptonshire, in Inghilterra, e per la prima volta dal 1960 in Italia, saranno presenti 70 Pilotai provenienti da diverse nazioni europee, ma anche da Usa, Russia e Sud Africa, che si esibiranno a Foligno per questa particolare specialità. “La manifestazione si sarebbe dovuta svolgere nella base militare di Cervia – ha spiegato l’assessore Stella – ma è stato deciso lo spostamento, considerate le attuali tensioni internazionali con l’allerta di tutte le strutture militari per la guerra con la Libia”. Il gruppo di lavoro per i festeggiamenti è nato 100 anni fa e Stella ha sottolineato che l’evento “concluderà le iniziative per il centenario dell’aeroporto di Foligno che prenderanno ufficialmente il via il 27 maggio ma che prevedono anche momenti di formazione aeronautica per giovani e la pubblicazione di un libro curato da Lanfranco Cesari”. Sempre in quella data interverranno, tra gli altri, a seconda delle disponibilità, i rappresentanti dell’aeronautica militare visto che “l’aeroporto di Foligno – ha detto il colonnello Marco Mammoli – ha una tradizione militare e civile”.
Il presidente dell’Aeroclub di Foligno, Dante Taddei, ha illustrato il funzionamento del campionato sottolineando che da metà agosto inizieranno gli allenamenti dei Pilotai con gli aerei ultraleggeri. “È un evento eccezionale e il volo acrobatico è la massima espressione agonistica nella categoria delle acrobazie: ci volano i migliori Pilotai del mondo che qui a Foligno saranno circa 70. 30 i giudici e coloro che comporranno il team manager, 5 i componenti della giuria internazionale, 6 i giudici di quadro, 30-40 i familiari, 5 le autorità. Insomma, 180-190 persone più altre 1000 circa presenti”. Riguardo i festeggiamenti, dopo l’incontro con le scuole del 27 maggio, “saranno proclamati il 4 giugno i vincitori di uno stage gratuito di familiarizzazione al volo. Questo stage si svolgerà dal 2 al 24 luglio, mentre dal 30 luglio al 14 agosto ci sarà lo stage estivo internazionale di volo a vela”. All’incontro è intervenuta anche Irene Pasini, campionessa italiana della specialità, ricordando come la giuria internazionale valuterà le acrobazie dei Pilotai sulla base del rispetto di uno spazio di un chilometro per un chilometro, anche in altezza. Se i Pilotai usciranno da questa area subiranno delle penalità. “Il campionato avviene secondo parametri e 4 programmi ben precisi e uguali per tutti” ha spiegato la campionessa. “All’ultimo programma partecipano solo i migliori del mondo o i primi 10 classificati. Ci saranno fumogeni e musica”.
Il vicesindaco con delega allo sport, Massimiliano Romagnoli, ha posto l’accento sul significato degli eventi promossi che “potranno consentire l’afflusso di tante persone nel nostro territorio. Sembrava impensabile portare il campionato a Foligno, invece nella sfortuna siamo stati fortunati. Grazie agli eventi sportivi possiamo dare di più alla città”. E’ intervenuto anche Umberto Tonti dell’Oma Tonti, affermando che “noi crediamo alle potenzialità di questo aeroporto” e auspicando un suo utilizzo “più esteso per gli aerei da turismo”. Per il sindaco di Foligno, Nando Mismetti, “in occasione dei 100 anni dell’aeroporto gli eventi organizzati dimostrano che ci può essere un futuro per questa struttura che verrà migliorata con la realizzazione della palazzina. Quest’anno compiono 100 anni l’aeroporto e le Officine Grandi Riparazioni, due elementi fondamentali per la storia, lo sviluppo e l’identità di Foligno su cui continuare a puntare per il futuro. Al contrario di quello che ha detto il vicesindaco Romagnoli non siamo stati solo fortunati ad avere il campionato. Foligno è il centro del mondo e allora il campionato trova la sua giusta collocazione”.

Nella foto in alto, da sinistra:
Il vicesindaco, assessore Massimiliano Romagnoli, il sindaco Nando Mismetti, l'assessore Salvatore Stella ed il presidente del Cda dell'Oma-Tonti: Umberto Nazzareno Tonti
.

>>> Archivio News

 

Nuova pagina 3


Online dall'1/03/2003