Calendario dell'avvento - ogni giorno prima di Natale una sorpresa per grandi e piccini

Calendario dell'Avvento 02 dicembre

 

 

2 dicembre
 

Mancano 23 giorni
a Natale

 

 


 

L'albero di Natale   


Torna al calendario

 
   
   


I popoli germanici anticamente usavano piantare un abete ornato di festoni e ghirlande nel periodo del passaggio tra l'autunno e l'inverno e bruciavano, dato il freddo dei loro rigidi inverni, un grosso ceppo sul fuoco. La cenere prodotta veniva sparsa per i campi come auspicio per un buon raccolto. Più tardi la religione Cristiana ha fatto propri questi rituali e simboli. L'abete è visto come l'Albero della vita nominato dalla Bibbia e le decorazioni simboleggiano i copiosi doni di Dio per gli uomini.
L'utilizzo dell'abete come simbolo natalizio e delle decorazioni scintillanti furono adottati in tutta l' Europa e soprattutto in quella del Nord e negli Stati Uniti e circa a metà dell'Ottocento, alcuni fabbricanti tedeschi cominciarono a produrre in maniera artigianale le prime decorazioni . E' per questo che anche la tradizione dei mercatini Natalizi proviene dal Nord Europa e soprattutto dalla Germania.
Alla fine dell’ 800 la regina Margherita, moglie di Umberto I di Savoia , importò la tradizione di allestire un abete carico di decorazioni nelle sale del Quirinale dove la famiglia reale risiedeva.

Decorazioni fatte... in  casa

Clicca qui e visita la pagina dedicata al "riciclo" di vecchie palline da buttare. Vedrai che risultati!

  ...E se volessi un Albero di Natale vero?!


ABETE ROSSO (Picea excelsa)Chi vuole a tutti i costi un albero vero, abbia cura di acquistare solo esemplari con radici, con il marchio del corpo forestale o che, comunque, provengano da vivai autorizzati. Gli abeti, che per altro non fanno parte delle nostre tradizioni, hanno vita breve in casa. In casa, purtroppo, vi ritroverete ben presto pieni zeppi di aghetti che si infileranno in ogni dove, segnando l'inesorabile morte della creatura verde che tanto amate.
Alcune piccole regole, però, possono salvare il nostro amico da una fine annunciata: annaffiare spesso le piante e tenerle lontanissimo da fonti di calore, scegliendo invece la zona più fresca e luminosa della casa. La scelta migliore sarebbe quella di addobbare l'albero di Natale in terrazzo o in giardino, e tenerlo all'aperto per tutto il periodo delle festività: gli appartamenti, spesso poco luminosi e troppo riscaldati, costituiscono sempre e comunque una tortura per gli abeti. In alternativa, avendo il posto per collocarli, si potrebbero comprare ad esempio querce, lauri e alberi da frutta: sono piante più adatte ai nostri climi, e quindi possono essere trapiantati.
Attenzione: dopo le feste, non gettate via gli abeti sconsideratamente. Informatevi, al momento dell'acquisto a chi potrete riportarli per il trapianto in terra; In alcune città bene organizzate, addirittura, alla consegna viene restituito il costo dell'acquisto, naturalmente se la pianta è in buone condizioni e potrete così contribuire alla riforestazione di giardini e delle aree verdi.

Clip Art

 

Scarica e stampa le

simpatiche clip art che ho selezionato per te e realizza  i tuoi bigliettini, i fermapacchi, le letterine di Natale, i calendari, i segnaposto ecc.

 

CliccaQui!
  

Link consigliato

 

Il sito di Calimero
 

Clicca Qui!

Scarica e stampa
I miei Originali
Auguri di Natale

 

Stampa e
Colora i

disegni di Natale

 

 

 

L’Albero di Natale più Grande del Mondo

  

Nella verde Umbria, proprio nel cuore d'Italia c'è Gubbio, una delle più belle città medioevali della regione. Situata a circa 500 metri di altezza è adagiata alla base del monte Ingino, alto circa 900 metri. E' proprio qui, che dal 1981 un gruppo di volontari eugubini provvede all’allestimento di quello che è ormai conosciuto come: L’Albero di Natale più Grande del Mondo....

 

Decorazioni natalizie fai da te in patchwork

Qui vi propongo alcune semplici decorazioni natalizie fai da te: palline natalizie in Patchwork da realizzare e da appendere all'albero di Natale.
Realizza le tue prime decorazioni natalizie fai da te con la tecnica del Patchwork, potrai creare delle splendide palline di Natale che potrai regalare anche agli amici e allo stesso tempo rendere il tuo albero di Natale divertente ed unico.

 

Occorrente:
Palline in polistirolo (di forma e dimensione preferita)
taglierino
pezzi di stoffa con colori e ricami natalizi
nastrino di raso o cordoncino
forbicine
limetta delle unghie
passamaneria dorata o argentata
spillini da Patchwork (molto più piccoli degli spilli normali)

 

Prendere la pallina in polistirolo e decidere il disegno da fare (magari segnandolo con una matita), inciderla a spicchi (o altro disegno deciso) con il taglierino senza esagerare troppo specialmente per le palline più piccole. Tagliare la stoffa, un po' più grande della forma da rivestire e infilarla con l'aiuto del taglierino (o limetta per le unghie) in corrispondenza della linea di incisione. Tagliare con le forbicine la stoffa in eccesso e tirare bene la stoffa che ricopre la forma aiutandosi sempre con il taglierino (o limetta per le unghie) per farla aderire bene al polistirolo, rivestendo così il primo spicchio. Fare lo stesso procedimento per tutte le figure da ricoprire. Una volta ricoperta la pallina, se si vuole aggiungere un tocco originale mettere la passamaneria dorata o argentata lungo le fessure (dove abbiamo inciso) e fissarla con gli spilli da Patchwork. Prendere un nastrino di raso o cordoncino e incollarlo oppure fissarlo con gli spilli da Patchwork sull'estremità superiore della pallina facendo un cordoncino, che ci servirà per appendere la pallina.
Ecco alcuni spunti:

                            

  

 

                       L’albero di Natale s’illumina con il fotovoltaico

luci-natalizie-solari-fotovoltaicheSono esorbitanti i consumi di energia elettrica per gli addobbi e le decorazioni natalizie.
L'allegria di uno dei periodi più belli dell'anno si tramuta in un grande dispendio di energie se si vanno ad analizzare i numeri.

Durante le festività natalizie i consumi di elettricità fanno aumentare di 1.000 megawatt il fabbisogno di energia elettrica.
E’ quanto rileva Terna, il gestore dell’energia elettrica in Italia.

L'illuminazione dell'albero di Natale può essere alimentata anche ricorrendo all'energia solare. Prendiamo spunto da un articolo in vendita su alcuni negozi e-commerce online per veicolare questa idea. Un centinaio di luci a led colorate possono essere alimentate direttamente tramite un piccolo pannello solare da giardino, quelli che solitamente sono alti una quarantina di centimetri e si conficcano nel terreno per illuminare i percorsi nelle ore notturne come lampione solare da giardino. Per funzionare il pannello non deve essere collegato alla rete elettrica, nelle ore del giorno cattura la luce solare e la stocca in un piccolo accumulatore da 1000 mAh. I pannelli solari da giardino integrano un sensore crepuscolare che permette di rilevare l'arrivo del buio, rilasciando l'energia elettrica accumulata al calare del sole.

ILLUMINAZIONE NATALIZIA ENERGIA SOLARE

Le luci dell'albero di Natale, collegate via cavo al pannellino solare, si accenderanno automaticamente all'arrivo del buio. La batteria a piena carica può arrivare ad un'autonomia di 5-6 ore. Più che sufficiente per illuminare l'albero di Natale nelle ore serali. Il pannello solare deve essere posizionato al Sole, altrimenti non si carica, ed avere una potenza sufficiente per lo scopo. Il pannello solare può essere distanziato circa tre metri dalle luci dell'illuminazione dovrebbe. E' quindi possibile posizionare il pannellino nell'angolo più soleggiato del giardino e le illuminazioni sull'albero di Natale. Lo stesso può essere ottenuto anche in un appartamento se si dispone di un terrazzo/balcone soleggiato per molte ore al giorno. In quest'ultimo caso le luci a led potrebbero anche funzionare come illuminazione natalizia esterna direttamente sul balcone.

L'albero di Natale solare è una soluzione molto pratica e nemmeno troppo costosa, basti pensare che un kit di illuminazione a led con pannellino solare, albero ovviamente escluso, può essere acquistato a partire da 40-50 euro presso i negozi specializzati. Consente di trasformare un albero in giardino in un albero di Natale senza dover collegare l'illuminazione alla rete elettrica di casa. E' consigliabile utilizzare una illuminazione a led, consumano meno energia, e un pannello solare da giardino sufficientemente potente allo scopo. In commercio si possono trovare dei cavi di luci a led che utilizzano colori diversi per le lampadine, l'ideale per una decorazione natalizia ecologica. Può inoltre essere una soluzione pratica ed ecologica per le decorazioni natalizie esterne sui balconi, a patto ovviamente di avere sufficiente luce solare nel corso della giornata.
 

Chiudi questa pagina e torna al Calendario

 

Dall'01/03/2003