Top

 

 

  MOSTRA IL TUO PRESEPE: Pagina dedicata a...
A forma di idea - Sei sulla pagina "Dedicata a...  - Giordano Bompadre2008>  Menù Presepi >  Natale e Presepe  > HomePage  > Mappa del Sito
 

  

Ecco alcuni scorci del mio presepe 2008. La tecnica usata è quella classica del polistirolo intagliato e trattato con vinavil e polvere di tufo. Tutte le parti sono realizzate con questo materiale anche quelle che apparentemente sembrano di legno. Nelle immagini che propongo, sotto la sequenza delle fasi della lavorazione, ho inserito alcune inquadrature scattate prima della collocazione delle statuine per meglio mostrare i particolari della struttura. Ricordo sommariamente che la tecnica del tufo è relativamente semplice e di grande effetto. Inoltre la struttura risulterà leggerissima e perciò di facile gestione, anche per dimensioni molto grandi. Si tenga presente che la capanna che ho realizzato misura cm 60X90h50 (i miei personaggi misurano 22 centimetri) e la stessa non pesa nemmeno 350g. Il polistirolo che ho utilizzato è del tipo da imballaggio, quindi non particolarmente compatto, (sarebbe meglio quello più coeso per facilitare un intaglio più preciso e definito). Una volta intagliato il pezzo si può completare e rifinire per assemblarlo poi con le altre parti oppure assemblare il "grezzo" (vedi il fontanile Fig. 4) e poi completarlo e rifinirlo. Il procedimento di rifinitura consiste in tre fasi fondamentali: 1- Tutto il pezzo, (o parte di esso se molto grande) viene ricoperto da uno strato di colla vinilica abbastanza densa, ( per distinguere le parti trattate tingo la colla con dell'ocra molto chiaro altrimenti sul polistirolo bianco non si vede). 2- Terminata questa operazione, (velocemente, prima che la colla inizi ad asciugare), spolverare il pezzo con polvere di tufo ottenuta dalla triturazione di un pezzo di tufo da costruzione (per l'occasione io uso un vecchio macina caffè elettrico) cospargendo tutto il pezzo accuratamente con un certo strato di polvere. 3- Lasciare asciugare, quindi, una volta rovesciato il pezzo per lasciar cadere tutta la polvere in più che può essere recuperata per un altro intervento, provvedere alla colorazione dell'opera con colori acrilici o tempera un po' diluiti seguendo il proprio gusto o rifacendosi ad un modello prescelto. Se si saranno eseguite queste tre fasi con la dovuta cura il risultato sarà garantito.

Anche il legno, come già accennato, è realizzato in polistirolo che per l'occasione, però, viene trattato in modo lievemente diverso: il pezzo (vedi travi e tavole del tetto) viene intagliato e subito verniciato senza essere ricoperto dal tufo. Prima di tutto si incidono le venature desiderate sulla parte che dovrà apparire come legno (io trovo efficace un pezzetto di carta vetrata piegato ed usato a "taglio" proprio per incidere la venatura sul polistirolo) quindi si procede alla verniciatura. La verniciatura deve avvenire in più fasi: la prima con un colore molto scuro e le successive con tonalità più chiare per  simulare l'effetto chiaroscuro proprio delle venature del legno vecchio e usato. Infine una cosa importantissima sono le luci che debbono essere nascoste, diffuse e molto calde per garantire l'effetto "presenza" coinvolgente per il visitatore e che permette di ammirare tutti i particolari, correggendo però piccoli difetti e imprecisioni che, invece, risulterebbero esaltati da una luce troppo violente e diretta. A tal proposito consiglio sempre a chi volesse fotografare il proprio presepe, di non usare mai flash o illuminatori diretti a luce bianca, che oltre ad appiattire terribilmente l'immagine, ne aumentano i contrasti evidenziando qualsiasi difetto in modo assolutamente impietoso.

 

Nota: in alto a sinistra è possibile vedere un breve filmato che simula una passeggiata all'interno del presepe. Per meglio valutare la struttura non sono presenti le statuine. Se hai difficoltà a vedere il filmato o vuoi scaricarlo clicca QUI (è un Dvix di circa 5 Mb)
 

  Fasi della lavorazione...
          

Le parti della struttura vengono assemblate...

il pavimento intagliato nel polistirolo viene rivestito dalla povere di tufo e rifinito con colori acrilici dei toni della terracotta.

La struttura della capanna è ultimata.

Un'immagine del fontanile appena intagliato e pronto per la rivestitura di vinavil e polvere di tufo

Da sinistra alcune fasi della lavorazione:
1) Le parti della struttura vengono assemblate...
2) il pavimento intagliato nel polistirolo viene rivestito dalla povere di tufo e rifinito con colori acrilici dei toni della terracotta.
3) La struttura della capanna è ultimata.
4) Un'immagine del fontanile appena intagliato e pronto per la rivestitura di vinavil e polvere di tufo

  Lavoro ultimato.

Interno capanna lato sinistro    Particolare interno capanna - Legna da ardere e vecchia porta  Ceste di frutta e verdura

Interno Capanna - Veduta d'insieme  Esterno Capanna - Veduta d'insieme  Particolare presepe 2008 - Fontana  Presepe 2008 - Veduta d'insieme esterno capanna

Interno Capanna. I personaggi sono stati collocati ed il presepe è completo.

 

 

Online dall'1/03/2003