Il Presepe: Notizie e Tecniche...

 

Sei sulle pagine dedicate ai presepi di Giuseppe Settino                                                   >>>   Torna alla sezione Natale           >>>   Torna alla HomePage

 

 

Queste pagine sono state realizzate grazie alla cortese disponibilità del maestro Giuseppe Settino, artista poliedrico ed ingegnoso che si è dedicato tra le altre cose anche alla realizzazione di presepi con questa tecnica davvero raffinata e di grande effetto. Suoi sono tutti i lavori riportati in queste pagine come suo e il tutorial qui sotto trascritto che potrà senz'altro indicarvi la strada per realizzare sicuramente presepi di alto livello. (N.d.R.)

 
Presepi artistici -
di Giuseppe Settino

 
Presepi artigianali realizzati interamente a mano seguendo una particolare tecnica che tende a ricreare l'effetto delle vecchie costruzioni. Ogni presepe, pur seguendo un modello simile ad uno di quelli esposti, è sempre diverso dagli altri in quanto la realizzazione viene eseguita esclusivamente a mano intagliando il polistirolo con un cutter, non usando alcun tipo di stampino (ne utilizzo uno solo per le tegole). Per ottenere l'effetto dell'erba sui prati, viene triturato del muschio secco (precedentemente colorato con della tintura verde per non farlo ingiallire nel tempo) che viene poi incollato sulla superficie. L'effetto dei mattoni, della calce sui muri e delle pietre è ottenuto spolverando di polvere di tufo il polistirolo precedentemente ricoperto di vinavil diluita in acqua (metà colla e metà acqua), e colorando poi le superfici con della tempera molto diluita. Anche le parti in legno sono realizzate in polistirolo ma non devono essere ricoperte di polvere di tufo, devono essere solo colorate seguendo un particolare procedimento. Vediamo in dettaglio tutte le fasi della lavorazione:

  
Attrezzi:

  1. Pistola per colla a caldo del tipo piccola (quella grande porterebbe la colla ad una temperatura troppo alta e si correrebbe il rischio di fondere il polistirolo, a tal proposito non sarebbe male procurarsi anche un variatore di tensione da applicare alla pistola per dare la giusta temperatura alla colla);

  2. Cutter con relative lame;

  3. Carta vetro di varie granulometrie;

  4.  Tagliavetro;

  5.  Settaccio (va bene quello che sì utilizza per la farina);

  6. Pennellini più un pennello per la colla;

  7. uno stampino per le tegole (purtroppo se non sapete costruirlo da soli dovete farvelo realizzare da qualcuno che lavora il ferro); (vedi figura)

  8. un vecchio macinino elettrico da caffè;

Materiali:

  1. polistirolo (in blocchi di l00crn X 50cm X 5cm) che si può reperire presso chi vende materiale edile o termoisolante, e polistirolo riciclato ( fate un giro presso chi vende profilati in lamiera zincata , ci sono dei pannelli di circa un metro, adoperati per riporre i profilati l'uno sull'altro, che potete recuperare gratuitamente):

  2. colla per pistola a caldo;

  3. colla vinavil;

  4. polvere di tufo reperibile presso chi lavora e taglia tale materiale:

  5. colori a tempera (vanno bene quelli della “Giotto” in tubetti sfusi da 20 cc );

  6.  lame di cutter a spezzare;

  7. spezzoni di vetro da 2 rmm. (servono per le finestrelle e qualsiasi corniciaio sarà lieto di regalarveli);

  8. carta gommata da 2 ,5 cm, di larghezza;

  9. biadesivo;

  10. muschio secco (sarebbe bene procurarselo fresco l'anno prima per farlo poi seccare);

  11. materiale per l’illuminazione;                                                                                    (...CONTINUA)

Online dall'1/03/2003